Cerca
  • percorsositoweb

ADB - ADDETTO ALL'ASSISTENTE DI BASE

Aggiornato il: 16 nov 2018

Il nostro corso raccontato dal Tutor Cagnacci Lisa.

Da alcuni anni sono la tutor del corso quindi posso raccontarvi nei particolari non solo tutto quanto andrete ad imparare, ma soprattutto i dettagli che, solo avendo organizzato per più di dieci anni un percorso formativo così lungo ed articolato, si possono cogliere .


Se hai deciso di leggere questa nota sei sicuramente interessato/a ad avere informazioni tecniche rispetto al corso di qualifica per Addetto all’Assistenza di Base, ma io desidero anche spiegarti in cosa si distingue la nostra programmazione e quale valore aggiunto possiamo offrirti.

Come tutti i nostri corsi, anche il percorso formativo per ADB è riconosciuto dalla Regione Toscana, questo significa che è progettato secondo la normativa stabilita e rispetta l’articolazione della figura professionale, i contenuti e la durata prevista.

CHI PUO' FARE IL CORSO?

Possono partecipare tutte le persone adulte che desiderano mettersi in gioco per un periodo di circa un anno e sperimentare la propria propensione per questa professione che richiede l’organizzazione dei tempi rispetto allo studio, allo stage e alla gestione delle attività quotidiane (professionali e/o familiari), e che coinvolge il partecipante anche nella sfera emotiva.


QUANTO DURA?

Il corso di qualifica prevede 900 ore di lezione. Le ore di aula sono in totale 450.


COME FUNZIONA E COME LO FACCIAMO

I nostri incontri prevedono lezioni frontali in cui il docente presenta i diversi argomenti con il supporto di dispense o proiettando slide sulla LIM o scrivendo schemi concettuali sulla lavagna a fogli mobili. L’aula è arredata con colori vivaci per rendere l’ambiente accogliente e frizzante. Ciascuno di voi avrà la propria postazione per poter prendere appunti o seguire in ascolto attivo. Nell’aula è disponibile un letto ospedaliero per sperimentare dal vero le tecniche di movimentazione del paziente anche con l’ausilio della sedia a rotelle e di tutti i presidi necessari per imparare, già in questo contesto, a svolgere l’attività di cura e igiene della persona.


Alle lezioni di aula alterniamo INCONTRI LABORATORIALI dove impariamo in cerchio e ci scambiamo anche emozioni, racconti e vissuti. Gonfiamo palloncini, balliamo a ritmo di musica, facciamo pasta di sale e dipingiamo mandala, perché “dentro ad ogni adulto si nasconde un bambino che vuole giocare”. Piano piano imparerete ad approfondire le tecniche di contatto con l’altro, perché la persona che assisterete dovrà fidarsi di voi per potersi abbandonare alle vostre cure sentendosi accolta.

Durante il corso non mancheranno momenti di convivialità, per le Festività o per brindare in occasioni speciali.


Il corso ADB prevede anche dei FOCUS GROUP durante i quali il gruppo è invitato a parlare, discutere e confrontarsi su argomenti importanti come l'atteggiamento personale nei confronti del “vivere e morire”, o sull’utilizzo delle “tecniche di animazione” più idonee o rispetto ad una patologia particolare come “il piede diabetico”. In questi contesti le domande vengono poste in modo interattivo e ciascuno è libero di comunicare con gli altri partecipanti sotto la supervisione di un conduttore.


Le 450 ORE DI AULA sono divise in unità formative (UF), le cosiddette “materie” ed al termine di ciascuna UF verrà effettuata una verifica. Questa prova serve ai partecipanti per conoscere il giudizio dei docenti rispetto alle loro conoscenze e alle loro capacità, ma anche per sentirsi spronati a mobilitare le proprie risorse e a sviluppare al meglio le proprie potenzialità. Per il docente e per l’agenzia formativa le verifiche hanno la finalità non solo di valutare gli apprendimenti raggiunti dai partecipanti, ma soprattutto di riflettere sugli obiettivi, sui contenuti e sui metodi di lavoro per adeguare il percorso didattico al gruppo classe.


A ciascuno sarà fornito un manuale completo con il materiale didattico elaborato da ciascun docente che dettaglia l’articolazione del corso con particolare riferimento alle procedure tecnico pratiche.


Riprendere a studiare da adulti non è certo facile, visto che lo studio va "incastrato" tra lavoro, famiglia e impegni vari. Con un po’ di impegno e costanza e con l’apporto di uno staff di docenti che vanta esperienza consolidata in ambito formativo e che ha competenza e professionalità per personalizzare i contenuti, è possibile raggiungere con certezza gli obiettivi che ci siamo prefissati.


Io sarò al vostro fianco in questo percorso dove imparerete cose nuove, a volte dovrete anche disimparare alcuni vizi per poi reimparare procedure, così come descritte dal team dei nostri docenti, persone qualificate provenienti dal mondo del lavoro, quindi più che competenti e in linea con le richieste che arrivano dalle aziende rispetto alla figura professionale in uscita.


LO STAGE

Anche le ore di stage sono 450.

Io dico sempre che lo stage è un ponte tra il mondo del lavoro e il corso di formazione. Parlo di ponte perché unisce i due mondi, li mette in contatto. Tutto quello che imparate durante le lezioni in aula, potrete sperimentarlo, provarlo, verificarlo on the job.


Questa è la vera occasione per capire la vostra propensione al ruolo di Addetto all’Assistenza di Base. E’ il momento di mettersi in gioco, di provare a lavorare in un’équipe di professionisti qualificati che svolgono quotidianamente il “lavoro di cura”.


Il nostro corso di qualifica prevede anche delle ore di ORIENTAMENTO che si svolgeranno nel periodo immediatamente precedente all’ingresso in stage. Sarò proprio io a spiegarvi quali sono i vostri compiti e come inserirvi in questo nuovo contesto. Vi indicherò quali sono le strutture disponibili ad accogliervi ed insieme capiremo qual è l’azienda più adatta alle vostre esigenze.


Il periodo dello stage non sarà distaccato dall’attività formativa: ad un certo punto del percorso lo stage si inserirà nella vostra quotidianità, oltre alle ore d’aula e allo studio in autonomia.

Il momento dello stage è quello più emozionante per voi allievi. Indosserete la divisa bianca con gli zoccoli antinfortunistici e il tesserino di riconoscimento. Gli occhi si illuminano. Le braccia si spalancano all’aiuto dell’altro. I pensieri si focalizzano sull’utente e tutto il resto rimane fuori.


E’ il momento di mettersi in gioco.



107 visualizzazioni

Copyright ©2012 Agenzia Formativa Per Corso s.r.l impresa sociale  |   Privacy Policy

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon